Proteine del siero del latte in polvere: quando prenderle?

Molti amanti del fitness e assidui frequentatori di palestre fanno uso di frullati energetici o integratori, senza sapere davvero quali benefici e quali svantaggi possano trarre da questi. Tra gli integratori più comuni troviamo le proteine del siero di latte in polvere: questa sostanza ha un elevato valore biologico ed è composta per la maggior parte da albumine, inoltre possiede un elevata concentrazione di aminoacidi ramificati ed ha un’assimilazione estremamente veloce.

proteine-in-polvere

La motivazione principale per cui vengono assunte le proteine del siero di latte in polvere è quella di raggiungere velocemente l’apporto proteico giornaliero, quando in realtà non ce ne sarebbe bisogno, poiché si dovrebbe avere il giusto apporto dai cibi che si consumano durante l’arco della giornata.

Altro importante elemento è il prezzo, si perché l’assunzione di queste sostanze è anche una questione economica poiché la preparazione di frullati energetici, con l’utilizzo di queste proteine e quindi con l’acquisto delle stesse, è molto dispendiosa. Ma con il passare degli anni e l’accrescersi della moda riguardante il fitness e il culto del corpo, sembra che le proteine in polvere siano diventate una necessità per una vita attiva.

Quando allora vanno prese durante il giorno?

In realtà è una questione prettamente personale, di solito le proteine del siero di latte in polvere andrebbero assunte, data la loro molto celere capacità di assorbimento, durante la prima colazione; tuttavia poi è una scelta dell’individuo, ad esempio alcune persone hanno difficoltà a mangiare molto cibo per reintegrare le proteine dopo un allenamento, in questo caso allora è consigliabile assumere un frullato proteico. Ci si può porre anche un altro interrogativo e cioè se queste proteine facciano male al nostro organismo: ovviamente la risposta e no, hanno infatti alcuni effetti benefici.

Se non si presentano malattie pregresse, queste sono in grado di stimolare l’assunzione di proteine in soggetti che ad esempio fanno fatica a mangiare, data la presenza anche di diversi gusti disponibili sul mercato; oppure per la fase pre-sonno, se si deve contrastare il catabolismo notturno e non tutti prima di addormentarsi hanno la forza di mangiare cibi solidi e pesanti; ancora le proteine del siero di latte possiedono qualità salutari come la presenza di glutatione che è un antiossidante endogeno di grande potenza; inoltre le proteine sotto forma di integratore hanno un ruolo focale e di grande importanza durante una dieta per dimagrire o per ridefinire i muscoli.

Tuttavia queste sostanze non sono mai la soluzione migliore o meglio non sono un alimento sostitutivo (ci sono casi in cui le persone assumono frullati a base di integratori credendo che siano sostitutivi del pasto) dato che il migliore regime alimentare è rappresentato da fonti nutrienti solide e sane.

L’auspicio è quello di organizzare una dieta personale che sia bilanciata ricca e allo stesso salutare e che sappia assicurare il giusto apporto calorico di cui si ha bisogno, proprio riguardo questo punto ultimamente si trovano su internet siti completi, dettagliati ed affidabili come vailo.it, il quale fornisce informazioni precise, diete particolareggiate e anche personalizzate.