Massaggio Hawaiano: funziona davvero?


Si tratta di una tecnica antichissima, un massaggio tradizionale che arriva dal paradiso esotico delle isole Hawaii, dove corpo e mente sono sempre uniti nelle credenze locali, come la splendida natura del luogo suggerisce. La tecnica di massaggio dei Kahuna, maestri dell’arte della manipolazione, è arrivata in Occidente da diversi anni, tramite la formula tradizionale del Lomi Lomi, detto anche Loving Hands Massage – tecnica in cui delle mani amorevoli si prendono cura del nostro corpo. Ma in cosa consiste e come si effettua un massaggio Hawaiano?

Massaggio antistress rilassante

Lomi Lomi, il massaggio che dona amore ed armonia

La tecnica del massaggio Hawaiano riprende movimenti con avambracci, gomiti, palmi delle mani, dita per la pressione, ginocchia e piedi. I movimenti sono lunghi e ritmici, strutturati per allungare la muscolatura e sciogliere le articolazioni sottostanti. Un massaggio lento e rilassante, ma che agisce anche sulla circolazione e tonifica i tessuti. Lo scopo principale è quello di riequilibrare l’organismo e lo spirito, come la tradizione orientale vuole, fornendo un momento di serenità e accudimento, in cui la parola principale è l’Amore.

Se un massaggiatore nostrano per la sua preparazione frequenta corsi di massaggio, tradizionali o innovativi che siano, il maestro sciamano Kahuna segue invece direttamente una filosofia Huna, dei rituali sacri che pongono il massaggio all’interno di un’arte curativa che può variare a seconda del soggetto. Non che ora chi voglia specializzarsi nel massaggio hawaiano non sia tenuto a frequentarne un corso orientativo, ma è bene sapere che l’approccio non è solo tecnico ma anche spirituale; infatti, spesso i massaggi venivano accompagnati da canti e musica. Il percorso individuale parte dal Lomi Lomi, detto anche massaggio del cambiamento, per arrivare a fine seduta con delle energie rinnovate per il futuro.

La tecnica rituale del massaggio Hawaiano

Le tecniche di manipolazione Lomi Lomi si tramandavano a livello familiare e i maestri Kahuna definivano le varianti o le regole, sempre in sintonia con lo spirito di Aloha, la creazione universale, le onde oceaniche e l’amore per tutti gli esseri viventi. Aloha rappresenta lo spirito degli Hawaiani sotto forma di rispetto, tolleranza, amicizia e gioia nella condivisione. Un insegnamento che si può trasmettere attraverso le mani del massaggiatore.

I muscoli prescelti sono quelli dove si accumulano le tensioni muscolari, lavorando anche in due massaggiatori e utilizzando degli oli essenziali o pietre calde, per agevolare il relax muscolare e psico-fisico. Si lavora anche sul respiro e sulla danza che il massaggiatore o i massaggiatori compiono, durante il rituale.
L’operatore deve trovare sempre una postura corretta per la propria manualità, a volte anche sedendosi sul lettino.

Si parte da un massaggio lento e ritmico dietro la testa, proseguendo su collo e schiena, passando alle braccia e alle mani, scendendo poi sulle gambe e fino ai piedi. E non si finisce con la parte posteriore del corpo, dato che si passa anche a quella anteriore. Qui si riprende con la sequenza che scende dall’addome alle gambe e ai piedi, passando poi sul viso e sul collo, con massaggi amorevoli. Lavorando con una manipolazione protratta in modo lento e profondo, si agisce sul sistema circolatorio e linfatico, mentre la respirazione migliora e vengono anche decontratti i muscoli dell’apparato digerente.

Le articolazioni sono trattate in modo attento, dato che rappresentano il punto di snodo dell’energia che il massaggio Lomi Lomi intende sbloccare per combattere ansie, paure, stress o traumi. Il rapporto tra massaggiatore e ricevente deve essere sincero, trasmettere amore e fiducia, in un flusso di energia continuo che non deve rallentarsi ma riattivarsi continuamente durante e dopo il massaggio.

Vantaggi del massaggio Hawaiano

Secondo la cultura polinesiana la felicità deve realizzarsi in un corpo dove l’energia vitale fluisce, in un corpo teso tutto ciò non è possibile, quindi vanno sbloccati sia i nodi muscolari che emozionali, tramite i benefici del Lomi Lomi.

  • Azione drenante
  • Azione tonificante
  • Azione decontratturante
  • Azione distensiva
  • Azione energizzante

Gli oli da massaggio per il massaggio hawaiano

Vanno selezionati pensando a dosi abbondanti, tra gli oli del territorio polinesiano, come l’olio di Monoi (Gardenia Tahitensis), ottenuto dalla macerazione dei fiori di Tiarè nell’olio di cocco. Si tratta di un olio con grandi proprietà elasticizzanti, un antiossidante ricco di vitamina E. L’effetto drenate e rilassante è coadiuvato dall’olio, che però viene versato in modo notevole e con ampie manipolazioni in ogni parte del corpo, e spesso ci si ritrova totalmente unti a fine massaggio.

Una seduta di massaggio hawaiano con l’olio trasmette tranquillità, rasserena anche grazie all’aromaterapia e libera serotonina ed endorfine, ormoni del benessere. Un effetto unico di benessere, che deriva da questo rituale antico, a volte effettuato anche per segnare un passaggio da una fase di vita all’altra, in cui l’olio e il massaggio, la danza e la musica creano una nuova energia guaritrice e di cambiamento vitale, appresa dall’universo e dalla natura.

Funziona oppure è una tendenza?

Sicuramente le proprietà rilassanti e armonizzanti del massaggio lo rendono adatto a chi vuole inserire un programma di massaggi distensivi nella propria quotidianità, sopratutto per un percorso di elevazione psico-fisico. Ogni singola cellula, secondo le teorie hawaiane, viene smossa con energia ricca di amore e armonia, con un flusso energetico vitale e intenso. Coloro che praticano il massaggio Hawaiano, in genere, seguono anche percorsi di meditazione e diete specifiche, per creare uno stato di pace e benessere sia interiore che esteriore.

Per chi cerca un massaggio particolare, relativo a stati dolorosi e di problematiche muscolo-scheletriche particolari, forse però il massaggio Hawaiano risulta troppo blando, non tanto a livello di intensità dell’operatore, ma come programma di azione su singole problematiche. In definitiva, funziona per chi cerca uno status psico-fisico ottimale e una decontrazione globale della muscolatura, funziona meno per chi vuole, ad esempio, un massaggio per curare la cervicale!