Dormire bene sul letto e materasso gonfiabile


Dormire bene è importante per il benessere e la salute del nostro corpo, il nostro materasso gonfiabile deve offrire un valido sostegno personalizzato in grado di creare un confort maggiore e sollievo da dolori muscolari e articolari. Riposare male e in maniera poco corretta fa male al corpo e ci rende più stanchi soprattutto se la posizione assunta durante il sonno ed il supporto che viene dato al corpo non sono giusti, un materasso inadeguato potrebbe creare seri problemi e il nostro fisico potrebbe risentirne.

Per evitare allergie o altre infezioni evitate anche di dormire su materassi vecchi con coperte sporche o addirittura a stretto contatto con il suolo: dormire in condizioni pochi igieniche è assolutamente sconsigliato soprattutto se in casa ci sono dei bambini.

Acquistare il materasso gonfiabile più adatto alle nostre esigenze è fondamentale per assicurare la qualità e la quantità del nostro riposo, fate del vostro sonno una priorità e scegliete il prodotto che fa al caso vostro anche se non esiste un materasso migliore dell’altro, la scelta è personale e varia a seconda dei bisogni. In questa guida indichiamo una serie di suggerimenti e trucchi da utilizzare per assicurare un riposo sereno e tranquillo e rendere la notte più confortevole.

Caratteristiche di un buon materasso gonfiabile

La possibilità di regolare la rigidità è indispensabile per assicurare un riposo confortevole soprattutto per chi soffre di dolori articolari o ha problemi fisici, cercate dunque di regolare il vostro letto a seconda dei soggetti che lo utilizzano e in modo tale da non arrecare problemi alla vostra schiena. Un materasso di qualità deve essere rigido al punto giusto per garantire una postura corretta ed evitare dolori alla schiena e alla cervicale, cosa che avviene quando invece la superficie del materasso appare troppo morbida e molle, in questo caso magari aggiungere un po di aria può aiutare a creare la giusta rigidità in superficie e migliorare la qualità del sonno.

Il materasso gonfiabile è un valido supporto personalizzato e regolabile che utilizza l’aria come supporto principale: con un’apposita pompa integrata è possibile regolare il grado di rigidità del prodotto aggiungendo o togliendo aria per conferire al letto una sensazione di solidità e durezza. Scegliete dunque un modello con pompa incorporata per facilitare le operazioni di gonfiaggio e gonfiaggio e ricordatevi di non gonfiarlo troppo, di solito si dorme meglio su un materasso non eccessivamente gonfio.

Monitorate appena possibile la pressione del vostro prodotto e aggiungete un po’ di aria almeno una volta a settimana: il letto gonfiabile potrebbe perdere un pò d’aria nel corso del tempo e risultare poco confortevole. Ad ogni modo è consigliabile gonfiare il materasso spesso e in maniera frequente possibilmente in ore diurne, le operazioni di gonfiaggio e sgonfiaggio potrebbero risultare piuttosto rumorose, evitate di effettuarle durante la notte e quando la gente dorme per non creare alcun tipo di disturbo. I modelli con doppia camera d’aria sono di sicuro i migliori in quanto tendono ad isolare i movimenti per non arrecare disturbo al partner che dorme.

Inoltre il letto o materasso gonfiabile e facile da trasportare grazie all’apposita sacca in dotazione, potete portarlo ovunque anche in vacanza con voi senza occupare grandi spazi, con un semplice pulsante potete gonfiare e sgonfiare il prodotto a vostro piacimento e adeguarlo ai vostri bisogni del momento.

Suggerimenti per un uso corretto del materasso


Il materasso gonfiabile è realizzato solitamente con materiali resistenti e molto più evoluti rispetto ai primi esemplari e al tradizionale letto, in dotazione è possibile trovare un kit molto completo che li rende funzionali e adatti ad ogni tipo di esigenza, soluzione perfetta e ideale per assicurare una comodità e comfort assoluto. Per non sacrificare le vostre notti e assicurare un sonno sereno vi suggeriamo dunque alcuni piccoli accorgimenti da utilizzare.

Si consiglia di posizionare il materasso sulla moquette o su una coperta per evitare rumori singolari e isolarvi anche dal freddo proveniente dal pavimento: un tappeto sotto la struttura è l’ideale per isolare la gomma del pavimento ed evitare che l’aria contenuta nel lettino si raffreddi disturbando il vostro sonno, ottima soluzione per creare il giusto strato di isolamento fra voi e il materasso e garantire una maggiore stabilità soprattutto se posizionate il vostro letto sul pavimento nella maniera corretta. In questo modo evitate anche che il freddo della pavimentazione penetri all’interno del letto, se necessario potete anche isolare il materasso dalle lenzuola utilizzando una coperta leggera.

Il materasso gonfiabile isola dall’umidità che si avverte quando si è a stretto contatto con il terreno: l’aria all’interno del materasso si raffredda durante la notte e potreste svegliarvi infreddoliti soprattutto in inverno quando l’aria in stanza risulta abbastanza fredda. Nelle situazioni al chiuso ad esempio l’uso del sacco a pelo è consigliabile per garantire un maggiore isolamento termico e fronteggiare il freddo che proviene dalla pavimentazione o dal terreno umido.

Il letto gonfiabile offre un buon grado di comfort soprattutto se prevede un cuscino integrato, in caso contrario potete creare un valido appoggiatesta posizionando il materasso di fronte a un muro, avrete la possibilità di dormire beatamente senza che il cuscino scivoli giù dal materasso mentre riposate. Per rendere il vostro gonfiabile simile al classico letto potete anche utilizzare un comodo cuscino tradizionale.

Fonte: www.rotex.net/blog