Battle ropes per mantenersi in forma

Si, è vero, si tratta di una nuova moda, ma non è detto che il Battle ropes scompaia a breve, come in genere accade alle nuove mode. Stiamo parlando di un nuovo allenamento funzionale, che stimola in maniera particolare la muscolatura delle braccia, delle spalle, del torace e tutti i fasci muscolari del busto, assieme alle articolazioni.

Battle ropes

Non serve andare in palestra o avere macchinari strani e costosi, il Battle ropes si pratica con una fune navale, di diametro 30 o 50 cm e lunghezza 10 o 15 m; la corda, si infila in un apposito anello, fissato ad un muro, e la si ripiega a metà, per chi desidera praticare questo sport all’aperto, basta scegliere un parco con grandi alberi, e passare la corda dietro uno di essi, anche se i movimenti della corda risentiranno di questo tipo di fissaggio. Il Battle ropes consiste sostanzialmente in esercizi praticati cercando di muovere i tutta la corra, oscillando in vari modi, tenendola con entrambe le mani.

Non è difficile imparare questo tipo di allenamento, ma chi l’ha inventato assicura che permette di acquisire velocità e potenza, e di bruciare rapidamente il grasso in eccesso, costruendo in maniera armoniosa la muscolatura. La cora pesa circa 12-15 kg, ed è facile comprendere che per farla danzare è necessario imprimerle una bella dose di forza; durante i movimenti con le braccia è necessario mantenere la muscolatura del busto rigida e contratta, per far lavorare tutto il corpo in maniera solidale alle braccia; il risultato è un allenamento completo, che stimola la muscolatura e il sistema cardio circolatorio. E in più, i movimenti simili ad una danza, rendono questo tipo di esercizio anche divertente, dimenticatevi il lavoro alla panca o sui macchinari della palestra!