Attività fisica, ok ma non esagerare


L’attività fisica svolge un ruolo importantissimo per il mantenimento dello stato di salute del nostro corpo. Tuttavia, anche in questo caso la mancanza di moderazione può sortire effetti contrari qualora risultasse troppo serrata. Secondo il Journal of American College Cardiology è giusto eseguire ogni giorno una qualche attività motoria, in fondo permette di regolare i processi interni che regolano tutto l’organismo e aumentando notevolmente le aspettative di vita, ma esse devono essere regolari e non eccessive.

Attività fisica

La ricerca proviene da Copenaghen, Danimarca, e, nello specifico, parte dalla struttura ospedaliera Frederiksberg. A coordinare lo studio che ha portato a formulare la considerazione sopra citata è stato Peter Schnohr, specializzato soprattutto per quanto riguarda i problemi cardiaci e tutto quello che concerne il sistema cardiovascolare. Schnohr ha spiegato che l’idea di partenza su questo studio partiva da un quesito molto semplice. Come favorire la diminuzione della mortalità, allungando il corso dell’esistenza, attraverso una semplice corsa mattutina?

Prendendo come campione di confronto una fetta della popolazione danese (5048 volontari) i medici del Frederiksberg hanno riscontrato, dopo 12 anni di osservazione, che è sufficiente concedersi la classica corsetta mattutina per 2 o tre giorni a settimana per aumentare considerevolmente le potenzialità di tutto il sistema immunitario. Non si deve correre fino a farsi scoppiare i polmoni, sempre secondo Schnohr è sufficiente un ritmo moderato e costante.

L’attività motoria e soprattutto la corsa permette infatti di regolare la pressione sanguigna e, soprattutto, pare in grado di prevenire la comparsa di patologie come il diabete. Questo perché il fisico si mantiene al giusto peso e, inoltre, abbassa anche l’uso di sigarette evitando l’introduzione di elementi esterni nocivi all’organismo che, a sua volta, saprà contrastare più efficacemente il cambio stagione, quando sopraggiungono il raffreddore e l’influenza. Quindi, meglio abbandonare uno stile di vita troppo sedentario senza eccedere nelle attività sportive.